Menu amministrazione

Il punto di vista di un’educatrice

BUON COMPLEANNO BABALIBRI

Il punto di vista di un’educatrice

Il punto di vista di un’educatrice

Anni fa il poeta cinese Gu Cheng scrisse:

«… posso solo toccarvi con la voce… Miei fratelli dell’altra riva dell’Atlantico».1

Leggendo questi versi ho sempre pensato che se la voce può toccare dei fratelli molto lontani, può anche attraversare lo spazio, più ridotto ma più intimo esistente tra le menti e i cuori delle persone vicine. Per questo motivo leggere ad alta voce ai bambini è la mia passione: la voce tocca, accarezza, getta ponti, spaventa e consola, veicola conoscenze, abbraccia, diverte.

Un adulto che legge con un bambino prova e trasmette emozioni autentiche perché la relazione che si crea nel momento della lettura ha il colore dell’empatia e della complicità. Il valore di questa relazione si moltiplica enormemente quando la lettura avviene in famiglia. La voce di mamma e papà, con le sue sfumature, i suoi colori e i suoi ritmi accompagna i bambini e le bambine sin dalla pancia… e poi nelle prime fasi dello sviluppo fisico e psichico; e in seguito può essere una buona pratica a tutte le età.

La lettura sin da piccoli fa diventare i bambini sensibili ai suoni, alle onomatopee, alle ripetizioni e alle rime; li rende curiosi di parole che – come mattoncini Lego – li aiuteranno nella costruzione del loro linguaggio e della loro comunicazione interpersonale; saranno esploratori e lettori di figure nelle quali sapranno cogliere narrazioni parallele al testo o nascoste. Insomma: lettori esperti in erba! Il cammino di letture che genitori-lettori e bambini fanno insieme richiede libri belli, di qualità, nei quali si armonizzino testi curati, sonori e immagini realizzate da illustratori capaci di “mettere sulla carta” la loro arte, l’ironia, il gioco al servizio dell’infanzia.

Questi ingredienti sono sempre stati presenti negli albi illustrati pubblicati da Babalibri, casa editrice che quest’anno compie 20 anni. Gli albi Babalibri a volte sorprendono, stupiscono; a volte fanno sorridere o ridere, molto spesso fanno pensare e riflettere attraverso l’uso dell’ironia o del “gioco del rovescio” dove i personaggi classici delle storie assumono caratteristiche insolite. L’importanza delle figure nella lettura è sempre stata una priorità per Babalibri che, nel tempo, ha prodotto i propri albi sia attingendo alla ricca eredità della Emme Edizioni di Rosellina Archinto sia dalla ricerca all’estero di illustratori e autori creativi e capaci di dare valenza culturale a ciò che si rivolte ai bambini 0-6 anni.

Il 20° compleanno di Babalibri segue di poco “Il vento dei 20”, ventesimo compleanno del Programma Nati per Leggere il cui obiettivo prioritario è aumentare la lettura in famiglia per i benefici relazionali, cognitivi ed affettivi che produce nei bambini. La realizzazione di questo obiettivo ha consentito di fare molta strada insieme perché genitori, bibliotecari, educatori hanno potuto attingere ad un catalogo ricco e vario.

Per festeggiare il suo compleanno la casa editrice Babalibri fa un dono ai bambini e alle bambine: con Storie da ascoltare, parole e musica per sognare propone un progetto di letture ad alta voce con musica curato da Maria Cannata. Venti storie che saranno nuovi compagni di viaggio per bambini, famiglie, lettori, bibliotecari.

Buone letture e buon ascolto a tutti!


 

Flavia Manente (Educatrice e lettrice NpL)

 

 


1. Nuovi Poeti Cinesi, a cura di Claudia Pozzana e Alessandro Russo, Collezione di Poesia, Einaudi, Torino, 1996