×


Mario Ramos

Nasce a Bruxelles nel 1958, da madre belga e padre portoghese. Compie i suoi studi in comunicazione grafica e diviene illustratore lavorando soprattutto nel campo del disegno pubblicitario e della stampa. Influenzato dal lavoro di Tomi Ungerer e Saul Steinberg, diviene illustratore di libri per l’infanzia nel 1992. Muore nel 2012.

Mario Ramos è uno degli artisti più scanzonati nel panorama della letteratura infantile. L’allegria e l’anticonformismo che animano le sue storie traspaiono anche dalle sue parole. «Sono nato a Bruxelles nel 1958, mamma belga e padre portoghese. I ricordi della mia infanzia hanno il ritmo dei soggiorni nella casa della nonna, al margine di un bosco, e le vacanze sotto il sole del Portogallo. Come tutti i bambini mi piaceva disegnare. Solo che io non ho mai smesso. Sono affascinato dalla quantità di cose che può raccontare un piccolo disegno.»
Segue gli studi di grafica e conosce il lavoro di Saul Steinberg e Tomi Ungerer. Nel 1983 inizia a guadagnarsi da vivere come disegnatore. «Nello stesso periodo pubblico due libri con una casa editrice belga che fallisce. Questo fatto calma le mie velleità editoriali.» Ramos realizza manifesti, copertine, illustrazioni pubblicitarie… «Accettavo tutto perché tutto m’incuriosiva, tutto m’interessava. Durante la crisi degli anni ’90 ho abbandonato la pubblicità quando mi sono reso conto che le idee più belle e innovative restavano chiuse nella mia cartelletta. Grazie ai manifesti e alle illustrazioni per l’editoria ritornai al mondo dei libri. Andai a trovare Christiane Germain di Pastel, che credette in me e mi diede l’opportunità di sviluppare il mio universo. Iniziai a illustrare storie scritte da altri e nel 1995 uscì il mio primo libro scritto e illustrato da me: Le monde à l’envers
Da allora Mario Ramos non ha più smesso di creare libri illustrati. E grazie al successo riscosso tra i bambini, è diventata la sua attività principale. «Quello che mi interessa è raccontare una storia attraverso le illustrazioni. Anche quando realizzo un manifesto o un disegno satirico, dietro c’è sempre una piccola storia. Un buon disegno è prima di tutto una buona idea. Senza dimenticare l’humour e la semplicità (che paradossalmente chiede un sacco di lavoro). Bisogna essere molto umili nei confronti della creazione: si prendono le idee che sono là fuori, intorno a noi. Il mio compito è di renderle visibili. Con una matita e un foglio di carta tutto è possibile. È magico!»
(Pensieri e parole estrapolate dal sito di Mario Ramos – www.marioramos.be).



I Babalibri di Mario Ramos


Mario Ramos

Il segreto di Lu

Superbaba

Mario Ramos

Come va la scuola?

Superbaba

Mario Ramos

Attenzione, passaggio fiabe!

Albi illustrati

Mario Ramos

Chi è il più forte?

Babagiochi

Mario Ramos

Il mio palloncino

Albi illustrati, Bababum

Mario Ramos

Il cofanetto di Mario Ramos

Albi illustrati

Mario Ramos

La paura del mostro

Albi illustrati

Mario Ramos

Romeo & Giulietta

Albi illustrati, Bababum

Mario Ramos

Il piccolo Ghirighiri

Bababum

Mario Ramos

Il più furbo

Albi illustrati, Bababum

Mario Ramos

Il lupo che voleva essere una pecora

Albi illustrati, Bababum

Mario Ramos

Sono io il più bello!

Albi illustrati, Bababum

Mario Ramos

A letto, piccolo mostro!

Albi illustrati, Bababum

Mario Ramos

Il re è occupato

Albi illustrati

Mario Ramos

Sono io il più forte!

Albi illustrati, Bababum

Mario Ramos

Mamma!

Albi illustrati