×

4° Puntata – Tutti a tavola!
Quarta puntata
00:00
00:00


4° Puntata – Tutti a tavola!

In questa puntata faremo la conoscenza di una bambina vichinga un po’ ribelle, di nome Dagfrid, protagonista della prima novità Superbaba di quest’anno! Parleremo di educazione alimentare con la pediatra e nutrizionista Pilar Nannini e infine ci divertiremo a costruire una canna da pesca magica!

Buon ascolto!

Conduzione di Martina Folena, educatrice teatrale specializzata in narrazione per l’infanzia.
Testi di Cristina Brambilla e Barbara Archetti del trio ABC.
Musiche a cura di Samuele Boni, musicista compositore presso il Conservatorio di Musica Giuseppe Verdi di Milano.

Aiutaci a completare il dizionario vichingo a più mani!

Il nostro dizionario vichingo

Inviaci la tua parola vichinga all’indirizzo ufficiostampa@babalibri.it

Dagfrid, una bambina vichinga Illustrazione di Olivier Tallec

La canna da pesca magica!

  • Un paio di forbici a punta arrotondata;
  • Una colla stick;
  • Dei pezzi di cartone, carte colorate, carta argentata, vecchi bottoni;
  • Un foglio di carta da giornale;
  • Una piccola calamita;
  • Qualche graffetta di metallo;
  • Vecchi giornali, un vecchio catalogo di Babalibri.

Ora che abbiamo tutto l’occorrente… possiamo iniziare!

  • Ritagliamo i pezzi di cartone creando tante forme e dimensioni diverse.
  • Ora che abbiamo le basi di cartone prendiamo tutto il materiale che abbiamo raccolto: le carte colorate, le carte argentate e diamo il via alla trasformazione! Con colla e fantasia decoriamo i pezzi di cartone attaccando le carte su un solo lato e trasformandoli in ciò che più ci piace e che vorremmo pescare!
  • Cosa può diventare un cartone della base tonda? Toh! una gustosa torta che di panna abbonda! Cosa può diventare un cartone dalla base appuntita? Toh! un piatto di pasta, che è proprio squisita! Cosa può diventare un cartone dalla base quadrata? Toh! quante cose! una tavola intera apparecchiata! Infine possiamo dare al cartone la forma che vuoi tu e potremo pescare anche il cielo più blu!
  • E ora, via con la canna da pesca magica! Prendiamo il foglio di carta da giornale e arrotoliamolo su se stesso, fine e stretto. Ora prendiamo il filo, lungo almeno il doppio della canna da pesca.
  • Attacchiamolo all’inizio della canna e anche alla fine, e lasciamo cadere il resto fuori dalla canna, proprio come quando si pesca e lo buttiamo nell’acqua in attesa che un timido pesciolino si avvicini e ci dica: “Ma cos’è questa cosa qua? Mica son matto, io non abbocco, io scappo e rimango in libertà!” Per fortuna non peschiamo pesciolini ma tutto quello che la fantasia ci suggerisce!
  • Ora che è tutto pronto abbiamo solo due piccole cose da fare: prendiamo la calamita e attacchiamola alla fine del filo penzolante. E poi prendiamo le graffette di metallo, e attacchiamole ai nostri cartoni trasformati in ciò che vogliamo pescare. E ora siete pronti?
  • Appoggiamo i nostri pesci-fantasia su un piano, allontaniamoci un poco e con la nostra canna da pesca… via alla magia! Avvicinando la calamita al fermaglio possiamo pescare ciò che più ci piace.



I Babalibri di 4° Puntata – Tutti a tavola!


Sylviane Donnio, Dorothée de Monfreid

Mangerei volentieri un bambino


Philippe Corentin

I due golosoni


Agnès Mathieu-Daudé, Olivier Tallec

Dagfrid, una bambina vichinga


Pierrick Bisinski, Alex Sanders

Pop mangia tutti i colori


Michaël Escoffier, Matthieu Maudet

A taaavola!